Audi Center Terigi

Audi Center Terigi

  • Concessionaria Ufficiale

Audi A8: il futuro della classe di lusso

12 luglio 2017

audi a8

La nuova Audi A8 ha fatto il suo debutto mondiale al Audi Summit di Barcellona. Nella sua quarta generazione, l’ammiraglia Audi, ancora una volta conferma l’essenza del – All’avanguardia della tecnica – . L’Audi A8 è la prima auto al mondo ad essere sviluppata per la guida altamente automatizzata. Dal 2018, Audi renderà gradualmente disponibili le funzioni di guida assistita come assistente al parcheggio, ingresso in garage e assistenza agli incroci.

Il design esterno
Audi A8 segna l’inizio di una nuova era di progettazione per l’intero marchio. L’estremità anteriore con l’ampia griglia Singleframe e il corpo fluido e muscolare simboleggiano l’eleganza sportiva, la raffinatezza e il progresso. La nuova A8 offre la promessa realizzata dallo studio di progettazione: la berlina di lusso possiede una potente presenza – sia nella versione standard di 5.17 metri (17.0 ft) sia in quella A8 L, che ha un passo più lungo di 13 centimetri (5.1 pollici).
Il marchio Audi è rinomato in tutto il mondo per il design sportivo, la costruzione leggera e la trazione quattro – e la progettazione della nuova A8 raccoglie tutti questi valori. Proporzioni equilibrate, forme muscolari sopra le arcate delle ruote ruota danno il senso della trazione quattro e vista lateralmente, la parte anteriore dritta abbinata alla parte posteriore delicatamente inclinata crea emozione. L’ammiraglia proclama la sua identità sia giorno che notte, con i fari HD Matrix LED e la striscia di luce LED combinata con le luci posteriori con tecnologia OLED. Animazioni luminose uniche e sorprendenti vengono prodotte mentre il conducente si avvicina e lascia l’auto.

Gli interni
La libertà è la caratteristica progettuale del design di lusso. Questo spiega la somiglianza di A8 ad uno spazioso salone. Rispetto al modello precedente, lo spazio è cresciuto sostanzialmente.
La gamma di attrezzature e materiali è estesa, con tutti i dettagli che sottolineano una superlativa qualità ritagliata su misura: dalle cuciture della tappezzeria alle prese d’arie che vengono aperte e chiuse elettricamente.
Il sedile più classico del nuovo modello Audi si trova nella parte posteriore destra – il sedile opzionale di rilassamento nell’A8 L, dotato di quattro diverse opzioni di regolazione e di un poggiapiedi. In questo sedile, il passeggero può riscaldare e massaggiare i piedi su un’unità con più impostazioni gestibili dallo schienale del sedile passeggero. I nuovi poggiatesta comfort completano l’esperienza. I passeggeri posteriori possono inoltre possono controllare una serie di funzioni come l’illuminazione ambientale, le nuove luci di lettura HD Matrix e il massaggio del sedile, oltre a effettuare chiamate telefoniche private tramite un’unità operativa separata. Il telecomando del sedile posteriore, con lo schermo OLED grande come uno smartphone, è una unità rimovibile alloggiata nel bracciolo centrale.

I controlli
L’architettura interna è chiara e con orientamento strettamente orizzontale. Audi trasporta i propri standard di alta qualità nell’era digitale con un concetto di funzionamento radicalmente nuovo. Elimina il pulsante rotante e il touchpad del modello predecessore. Il pannello strumenti è mantenuto largamente libero da tasti e interruttori. Al suo interno un display touchscreen da 10,1 pollici, che, quando spento, si fonde quasi invisibilmente nel contesto nero lucido grazie al suo look nero.
L’interfaccia utente viene visualizzata non appena l’automobile viene aperta. Il guidatore controlla il sistema Infotainment sul grande display touch. Può essere utilizzata una seconda schermata touchscreen sulla consolle centrale del tunnel per accedere alle funzioni di climatizzazione e domfort, nonché di effettuare gli input di testo. Quando il guidatore attiva una funzione nel display superiore o inferiore, sente e sente un clic per conferma. I tasti operativi del vetro rispondono allo stesso modo. La combinazione di risposte acustiche e tattili con l’uso di gesti comuni di tocco come lo scorrimento rendono la nuova risposta a tocco MMI particolarmente sicuro, intuitivo e veloce da utilizzare.
L’A8 può anche sostenere una conversazione intelligente. Il conducente può attivare una serie di funzioni nell’automobile utilizzando una nuova forma naturale di controllo vocale. Le informazioni sulle destinazioni e sui media sono disponibili a bordo o vengono scaricate con velocità LTE. L’ampia gamma di collegamenti Audi include anche il riconoscimento dei segnali di traffico e le informazioni sui rischi.
La navigazione ampiamente ottimizzata è un’altra nuova funzionalità: è autodidatta, basata sull’itinerario appena guidato. Questo fornisce al conducente suggerimenti di ricerca intelligenti. La mappa comprende anche modelli 3D molto dettagliati delle principali città europee

Prima al mondo: L’autopilota Audi A8
La nuova A8 è la prima auto sviluppata appositamente per la guida altamente automatizzata. Il pilota stradale Audi AI si occupa della guida in un traffico a 60 km / h (37.3 mph) su strade e autostrade dove una barriera fisica separa le due carreggiate. Il sistema viene attivato usando il pulsante AI sulla console centrale.
Il pilota stradale controlla l’avviamento, accelerando, sterzando e frenando. Il conducente non ha più bisogno di monitorare l’auto in modo permanente. Si possono togliere le mani dal volante in modo permanente e, a seconda della legislazione nazionale, concentrarsi su un’attività diversa, come guardare la TV a bordo. Non appena il sistema raggiunge i limiti, invita il conducente a riprendere il controllo del compito di guidare.
Da un punto di vista tecnico il aiatema è rivoluzionario. Durante la guida pilotata, un controller centrale di assistenza al guidatore (zFAS) calcola in modo permanente un’immagine dell’ambiente unendo i dati di tutti i sensori. Oltre ai sensori radar, a una telecamera anteriore e sensori ad ultrasuoni, Audi è il primo produttore di automobili anche a utilizzare uno scanner laser. L’introduzione del controllo di traffico di Audi AI significa che il quadro legislativo dovrà essere chiarito in ogni singolo mercato e dovranno essere osservate procedure di approvazione in tutto il mondo, perciò Audi adotterà un approccio passo dopo passo per l’introduzione dei sistemi di guida automatica nel traffico nei modelli di produzione.
L’Audi AI remote parking pilot e l’Audi AI remote garage guidano in modo autonomo l’A8 in un parcheggio o in un garage, mentre la manovra viene controllata dal conducente. Il conducente non deve essere seduto in macchina, ma, con l’applicazione myAudi, potrà controllare le manovre di parcheggio comodamente dal suo smartphone grazie alle telecamere a 360° di cui è dotata la vettura.

Le sospensioni
Con un intero pacchetto di innovazioni, la sospensione riscrive i limiti di ciò che è fisicamente possibile. Una novità di questo tipo è la dinamica all-wheel steering che combina lo sterzo diretto e sportivo con una perfetta stabilità. Il rapporto di sterzata per le ruote anteriori varia in funzione della velocità. La vettura diventa ancora più dinamica e precisa con il differenziale sportivo che distribuisce attivamente l’azionamento tra le due ruote posteriori, o intervenendo sull’azionamento permanente a trazione integrale quattro, ora standard nel nuovo A8.
La seconda nuova tecnologia, la sospensione attiva Audi AI, è un sistema di sospensione completamente attivo. A seconda dei desideri del conducente e della situazione di guida, è in grado di sollevare o abbassare ciascuna ruota separatamente con attuatori elettrici. Questa flessibilità conferisce alla caratteristica di guida molte possibilità, che vanno dal comfort di una classica berlina di lusso al dinamismo di un’auto sportiva. In combinazione con pre-senso 360 °, l’automobile viene sollevata in una frazione di secondo in caso di una collisione laterale imminente, riducendo le conseguenze potenziali dell’incidente per tutti gli occupanti.
Questo sistema di sospensioni altamente innovativo ottiene l’energia necessaria da un impianto elettrico a 48 volt. Audi, per la prima volta, si inserisce come sistema elettrico primario in tutte le versioni del modello A8. In combinazione con la sospensione pneumatica avanzata per l’A8, l’innovativo concetto di sospensione offre un’esperienza di guida completamente nuova.

Mild ibrid e e-tron
La nuova A8 entra nel mercato tedesco con due motori turbo V6: un 3.0 TDI e un 3.0 TFSI. Il diesel sviluppa 210 kW (286 CV) e la versione benzina 250 kW (340 CV). Due versioni a otto cilindri – un 4.0 TDI con 320 kW (435 CV) e un 4.0 TFSI con 338 kW (460 CV) – seguiranno poco dopo. La versione esclusiva di motore superiore è la W12. (Questi veicoli non sono ancora in vendita, non hanno ancora omologazione e non sono pertanto soggetti alla direttiva 1999/94 / CE.)
Tutti e cinque i motori funzionano in combinazione con il sistema BAS, che è il centro nervoso del sistema elettrico a 48 volt. Questa tecnologia mite ibrida consente all’automobile di veleggiare con il motore spento e di riavviare senza problemi. Ha anche una funzione di avvio / arresto esteso e una potenza di recupero energetico fino a 12 kW. L’effetto combinato di queste misure è quello di ridurre ulteriormente il consumo di carburante dei motori già efficienti : 0,7 litri per 100 chilometri in condizioni di guida reali.
Seguirà la A8 L e-tron quattro con la sua potente unità ibrida plug-in (questo veicolo non è ancora in vendita, non ha ancora l’omologazione e non è quindi soggetto alla direttiva 1999/94 / CE. ): Il suo 3.0 TFSI e il potente motore elettrico raggiungono 330 kW (449 CV) di potenza del sistema e 700 Nm (516.3 lb-ft) di coppia di sistema. La batteria agli ioni di litio contiene abbastanza energia per circa 50 chilometri di guida elettrica. Può opzionalmente essere caricato da Audi Wireless Charging. Un cuscinetto posto nel pavimento del garage trasferisce il potere induttivo ad una bobina che funziona da ricevitore nell’automobile con una potenza di 3,6 kW.